Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

mercoledì 4 giugno 2008

Tutto tace... (atto II)

Abbiamo lottato per l'imparzialità dell'informazione contro chi diffondeva notizie false e pretestuose.
Abbiamo denunciato situazioni di spreco e di degrado, sperando che la nuova amministrazione provvedesse.
Abbiamo cercato di creare un punto di incontro tra le esigenze dei cittadini e l'opera delle istituzioni.
Abbiamo fatto proposte ed osservazioni sulle quali poter discutere.
Abbiamo offerto un'apertura al dialogo ed alla collaborazione.
Abbiamo sperato che tutto questo dimostrasse la nostra serenità di pensiero e di critica.
Abbiamo garantito imparzialità e serietà, con controllo sui commenti volgari ed offensivi.
Abbiamo creduto che finalmente ci fosse volontà di camminare insieme.
Tutto, però, ci appare saldamente rinchiuso nel "palazzo", la spazzatura resta dov'è, le ordinanze fatte sono lacunose, improvvisate, senza nemmeno il buon senso di mediare dall'esperienza di realtà più evolute, nessun cenno di apertura, nessun atto concreto, solo silenzio, chiusura, quasi vergogna di non saper affrontare il dibattito.
Tutto questo ci parla ancora una volta di autoritarismo e ci pone di fronte ad una riflessione: cosa fare di questo blog?
Un luogo di dialogo, di incontro e di proposta o un luogo di protesta, di critica e di denuncia?
La risposta datela voi lettori per favore, noi vogliamo solo sottolineare all'attenzione dei nuovi amministratori che questo blog dalla sua nascita, meno di quattro mesi fa, ha avuto 3.520 accessi reali, una media di 300 persone a settimana, non sono poche nella piccola realtà cittadina.
Ora, per qualunque amministratore illuminato, questa sarebbe una opportunità di confronto e di dialogo eccezionale: confrontarsi con tante persone in un sol colpo, stando comodamente seduti al pc.
Come mai allora questo non accade? Chi, ritenendo di agire per il bene comune, avrebbe paura di dialogare con i propri cittadini?
Siamo in attesa di risposte, di analisi e di idee.
Blogger Sammy

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Cosa pensate di una ordinanza che impone la custodia dei propri animali domestici (solo i cani, i gatti per adesso la fanno franca)che prevede di adottare delle misure fuori dalla realtà (è già infatti inattuata da chiunque possegga un cane) e che nulla dice in ordine al destino di tanti poveri randagi che caratterizzano da decenni la vita dei vicoli del paese?
Non sarebbe stato meglio adottare, preventivamente, un programma di adozione di questi animali, da parte dei cittadini di Sant'Angelo che spesso li amano e li curano?
Ci spiega il Sindaco dove possiamo ritirare il microchip di cui si parla nell'ordinanza?
Grazie.

G48 ha detto...

L'utilità e l'efficacia del blog dipende anche da quanti lo frequentano.
Faccio un paragone: il blog di Beppe Grillo è molto letto perchè si è sparsa la voce che esiste ed è interessante.
Se il blog di S.Angelo non è conosciuto nemmeno dai santangiolesi è difficile che gli stessi possano venire a conoscenza di varie questioni, commentarle, criticarle e dare suggerimenti.
Se poi nemmeno l'amministrazione legge il blog non può sapere cosa pensano i cittadini, quali critiche facciano, come poter intervenire.
Ha ragione il dottor Imbriano, la strada è lunga ma non per questo bisogna smettere; giorno dopo giorno si deve costruire un supporto e uno strumento di comunicazione tra amministratori e amministrati, che contribuisca a migliorare le sorti del paese.
Cercate di coinvolgere tutti, soprattutto i giovani, e di sensibilizzare chi è più vicino all'amministrazione, io non credo che ci sia qualcuno che ha "paura" di questo blog.
Mi dispiace non potermi esporre direttamente per i motivi che ho già detto in altro post, ma sostengo la vostra causa moralmente e se troverò un modo per essere utile lo farò.
Con la stima di sempre,
G48

Anonimo ha detto...

G48 l'amministrazione sa e sanno i circa 50 cittadini che frequentano questa comunità virtuale... basterebbe già questo per dare ragione al Blogger.

G48 ha detto...

E allora non rimane che insistere, "gutta cavat lapidem" !
G48

Anonimo ha detto...

G48 si vorebbe rendere un servizio, invece sembra quasi che si pretenda immeritata attenzione.
C'è una strana preoccupante inversione dei termini della questione.
Vedi il sondaggio in alto? Il suo valore è certamente poco rappresentativo sotto il profilo statistico ma tu, nei panni di un amministratore,non saresti indotto a riflettere?
La nostra amministrazione ha in programma un "fantastico" museo nel castello, immagina quante migliaia di turisti verranno qui per ammirare la mitica vanga "re zi tore" o il giogo di un celebre toro locale, o qualche falso d'epoca e quattro pietre frutto di improbabili scavi qua attorno.
Altrove li stanno chiudendo e accorpando in strutture sovracomunali qui lo aprono e senza pensarci troppo su, come se fosse una strepitosa idea originale e già vincente.
Intanto accendono le luci del castello, una sorta di "ex voto" per beneficiare dell'approvazione divina.

G48 ha detto...

Che vuoi che ti risponda ? Che si stava meglio quando si stava peggio ?
Se la nuova amministrazione è orientata a soddisfare i bisogni dei cittadini non può non tenere conto delle loro esigenze e dei loro suggerimenti.
Ma se questi vengono da una minoranza purtroppo questa minoranza per quanto ammirevole non costituisce la volontà del paese.
Non rimane che agire sulla volontà del paese, nel senso di far capire come e perchè sbagliano.
La faccenda delle luci rasenta il ridicolo, si chieda ufficialmente i motivi che spingono a fare tutto ciò.
Io non credo che la maggioranza dei santangiolesi sia propensa a tenere accese le luci con tale frequenza.
Saluti da G48

Anonimo ha detto...

Le luci sono solo il simbolo della dabbenaggine di queste persone.
Ancora non hanno cominciato e già delirano di onnipotenza.
Bene, io la risposta alla domanda del blogger ce l'avrei, denunci protesti e li educhi al rispetto dei denari altrui.
Prima che li educhi un magistrato contabile, cominciano con le luci e finiscono al buio.

censorio ha detto...

FORZA FATE UNA DENUNCIA - anonima come nel vostro stile - ANO nima
FORZA OGGI VI FACCIOR EGISTRARE più commenti e più visitatori così non vi deprimete 3500 visitatori in 5 mesi BAH ! e che blog è del borombo ? inventa qualche altro personaggio forza max non ti arrendere

Anonimo ha detto...

Censorio il nostro amico analfabeta di nuovo tra noi, che bello.
Censorio meglio 3500 reali che 150.000 finti, basta cancellare la cronologia e fare aggiorna per registrare l'ingresso come nuovo.
A noi basta avere il meglio sulla piazza, i numeri li lasciamo a voi, siete in tanti a cliccare e in pochi a saper leggere.
Ciao bello.

Anonimo ha detto...

Avete letto? Sull'ltro blog hanno scritto "MEIL".
Nemmeno a copiare son capaci. Ma perchè hanno chiuso i commenti?

zed ha detto...

non credo si possa in sostanza divergere dalle concezionidel sig. imbriano circa la necessità di attribuire il giusto tempo alla nuova amministrazione per intraprendere una seria attività di gestione e risoluzione delle problematiche santangiolesi.sebbene sia insita nella nuova compagine la poca esperienza,limite questo ma forse identificabile anche come pregio,occore evidenziare l ottica dell analisi per determinare cio,in un sistema politico-amministrativo fosco ed evanescente come quello campano,torbido;sicuramente però nn si puo neanche distaccarsi dall idea del blogger,che si domanda il perche della non usufruzione da parte degli aministratori delle diretteve implicite che si evincono e dai sondaggi e dai commenti in modo da centrare al meglòio la sua attività,avvicinandosi a quel concetto di "finalizzazione " avulso spesso al panorama politico santangiolese.sicuramente disporre di uno strumanto come questo salotto virtuale e un vanytaggio notevole e non puo l amministrazione a priori negaresene l utilizzo per una chiusura ideologico estranea geneticamente,a mio modo divedere,o meglio dovrebbe,da un contesto come il nostro
,di piccola comunita arroccata sui monti.cosi facendo non si intraprende la via della rinascita cosi enfatizzata,ma un tortuoso sentiero che porterà a divaricazioni sempre maggiori.oggi necessità in oltre una prova di Presenza del nuovo sindaco,in modo da rimuoveri i timori comuni di una nuova amministrazione fantasma.a vous.zed

anna ha detto...

Hanno criticato le nostre proposte e il nostro interesse per le "piccole cose", ma dichiarano la necessità per il Sindaco di procedere sulla strada delle piccole cose.
Sull'altro blog hanno le idee davvero poco chiare.
Aggiungo che solo di piccole cose si è occupata sinora la nuova amministrazione, ma con ordinanze incomplete e frettolose che lasciano aperti dubbi e fanno acqua da tutte le parti.
Provvedimenti solo di forma senza alcuna sostanza davvero attuabile lo vedremo presto se i cani scompariranno e come.

zed ha detto...

l'importante è che non scompaiano i canuzzi

Anonimo ha detto...

Nun ce la facivi proprio a starte citto .... eh zed ? ;-)))