Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

sabato 7 giugno 2008

... io non mi sento italiano ... ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)

A tutti gli amici … non solo i miei … a quelli di tutti,
a quelli che scrivendo dicono la verità,
a quelli che sanno che la verità che dicono non è "la verità",
a Zed che ancora si illude che qualcuno possa capire,
ad Antonio per permettergli di psicanalizzare se stesso riflettendosi addosso,
ad Anna che mi coccola virtualmente da sempre,
agli “illuminati” e tonti giovani santangiolesi dell’altro blog,
agli idioti e a quelli che non sanno di esserlo ma lo sono,
agli onesti che non conoscono quanto grande sia il valore della loro virtù,
a chi non urla per imporre le proprie idee,
a chi vede nella propria coscienza un nemico,
a chi dicendo cazzate si sente importante,
a chi dicendo cazzate mi fa sentire importante,
a chi sa ancora usare gli occhi ed il cuore,
a chi ha perso tutto ma sa ancora sorridere dolcemente,
al sorriso di tutti i bambini del mondo,
ai sogni di tutti quelli che devono vivere lontano dai propri sogni,
alla felicità di chi ci affida le proprie speranze,
alle speranze di chi tutti i giorni combatte per ciò che ama,
a chi tutti i giorni ci da la forza di continuare a lottare e a sperare.
Minima Moralia

10 commenti:

anna ha detto...

"com'è bello occuparsi dei dolori di tanta tanta gente, dal momento che in fondo non ce ne frega niente" vero vero vero vero.
Grazie per la dedica MM, non pensavo nemmeno che ti fossi maiaccorto ti voglio bene.

zed ha detto...

ah....quanto ti ho amato,maestro gaber...per moralia,i complimenti si sa sono freddi ed evanescenti...se senti un lungo applauso rincorrersi nella t mente,sappi che sono io ammirato dal suono delle parole,dalla profondità del t pensiero...è come ho sempre sostenuto,le menti a sant angelo nn si sono mai assopite.per cio che mi riguarda,che cos è la vita se non un susseguirsi incessante di sogni ed illusioni?zed

Anonimo ha detto...

minima, sei veramente inesauribile!!!!
anche poeta:...
insisti; vedrai che ....

Anonimo ha detto...

A me non pare una poesia pare piuttossto uno sfogo si vede c he ogni tanto serve per scrollarsi di dosso tanta stupidità che uno vede intorno.
Non è riuscita male però.

G48 ha detto...

Poesia, sfogo o altro, con queste righe minima moralia è riuscito a condensare molte verità, spesso malcelate.
Con un'unica stonatura: il riferimento al dottor Imbriano.
Cordialmente da G48

Anonimo ha detto...

Belle considerazioni davvero, bravo minima moralia.

Anonimo ha detto...

moralia sei da voler bene, sono contenta di leggerti e sono ammirata dalla tua sensibilità

censorio 158 ha detto...

moralia testabianca ti faranno santo , quindi ti conviene che muori presto

Anonimo ha detto...

che persona eccezionale che sei censorio, tua madre deve essersi suicidata quando si è resa conto di che guaio aveva combinato vero?

censorio 111 ha detto...

sparete cu na gassosa