Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

mercoledì 18 giugno 2008

I nuovi mostri: un anonimo tra gli anonimi ma contro l'anonimato

Qui nessuno viene attaccato in maniera violenta ed offensiva; qui si fa satira, analisi, critica, al massimo si polemizza e si ironizza tra sostenitori di opposte posizioni, non altro.
Tutti gli interventi grossolani, maleducati e sterili, riteniamo provengano da sostenitori dell'altro blog che, non avendo la capacità di riaprire un dialogo, si limitano a inveire e a creare disturbo in questo spazio virtuale; quasi saremmo contenti di una indagine giudiziaria perchè si svelerebbero molti retroscena sulla gestione di questi spazi virtuali e sulla identità di chi approfitta dell'ombra per scaricare qui la sua malvagità e la sua frustrazione.
Il dr. Imbriano esprime una posizione contrastante, a nostro avviso, con il dovere di lealtà e di trasparenza che la sua intelligenza gli imporrebbe ma, come abbiamo già osservato, trattasi di una scelta di cui renderà conto alla sua coscienza e a chi lo giudica valutandone pensiero ed azione, anoi non interessa più.
Abbiamo espressamente concesso al dr. Imbriano e al sig. Garofalo, la possibilità di segnalarci ogni intervento ritenuto offensivo, o anche semplicemente fastidioso, facendo notare che, chi si espone con il coraggio della firma, ha diritto ad una maggior tutela rispetto a chi scrive anonimamente, con riferimento non solo agli interventi ingiuriosi censurabili penalmente, ma anche a quelli semplicemente non graditi dalla persona cui sono rivolti.
E' fastidiosa l'ipocrisia di chi ha scritto il post precedente per due elementi fondamentali:
1) questo finto moralista si scandalizza per gli interventi a suo dire "violenti ed offensivi" verso il dr. Imbriano, ma nulla dice a proposito di una aggressione portata avanti con ben altri toni ed offese nei confronti di Lucio Garofalo, il quale anzichè affidare la sua difesa ad un improvvisato interventore ha preso posizione netta al riguardo, castigando letteralmente chi sperava di prevalere nel confronto con la sua intelligenza;
2) questo finto moralista è sfiduciato sulla possibilità di intraprendere a sant'angelo una comunicazione che abbia toni civili, caratterizzata dal confronto tra persone che si firmano e quindi riconoscibili, ma si erge a paladino del dr. Imbriano, che riteniamo abbastanza adulto da poter far fronte da solo alle critiche che vengono mosse al suo pensiero, senza firmare il suo intervento, un anonimo tra gli anonimi, insomma, che critica l'anonimato: le abbiamo viste tutte ma restiamo sconcertati dalla mancanza di limiti all'ipocrisia dell'essere umano.
Con un pò di rammarico e tanta sincerità la invito a riflettere seriamente sulla sua mancanza di coraggio e di stile .
Le auguro una serena giornata di lavoro e di soddisfazioni ... Sammy :-)

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Effettivamente ce li fate leggere i commenti violenti ed offensivi verso antonio? Per favore se dite una cosa cercate anche di dimostrarla. Siamo in attesa.

t.p. ha detto...

Sammy non perdere tempo quelli sanno parlare solo così attacco e fuga. Inutile che cerchi di dimostrare ragioni che sono già visibili agli occhi di tutti. Saluti cari t.p.

Anonimo ha detto...

Blogger lasciali perdere fanno tutto sto casino per farti deconcentrare dalla preparazione del prossimo dossier fotografico sul degrado del paese.
Pensa alle cose serie e al bene di sant'angelo e non perdere tempo con questi poveracci.

Anonimo ha detto...

post pubblicato, ritirato, 'rivisto' e ripubblicato.
stavolta è andata male perchè qualcuno ha visto ed annotato tutto il 'movimento'. 'Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino'

giovanni competiello da rimini ha detto...

vorrei saper cosa sta succedendo.

zed ha detto...

volevo solo intervenire,fuori sincro,non inoltrandolmi nel dibattito di specie, per informarvi di una mia futura astensione totale dal blog.questa si protrarra almeno per una ventina di giorni,e ho sentito la necesssità di precisarlo solo per scongiurare ab origine ogni possibile ,forse certa,allusione alla mia natura fittizia di commentatore,con annessa attribuzione delle mie idee e delle mie parole a minima,massimo,o sammy,concezione che trova fondamento e ragion d essere ,nelle menti torbide,sospettose e distratte di alcuni soggetti(censorio3 docet),sull unico elemeto della mia ,a volte, assenza nel partecipare ai commenti,come se un commentatore dovesse poi sempre rappresentare le sue dinamiche intellettuali interne per manifestare una sua reale esistenza e non potesse esimersi dal dire o giudicare in via critica per semplice ragioni di primarie necessita,a cui è costretto subordinare l amore per il dialogo ed il dibattito.ho sempre affermato di essere uno studente,ed infatti l esame di diritto penale aleggia con tutta la sua grandezza su di me,la sua presenza ingombrante è ormai nitida,e la mia preparazione necessita di profonde rivisitazione.gran parte di voi sarà stato studente,e dai commentatori più assidui si evince anche un esperienza nel campo giuridico,quindi sapranno che oltre allo studio,potro dedicarmi solo a mere funzioni vitali:-)!volevo solamente mandare un abbraccio virtuale al nostro carissimo blogger sammy,all eccellente minima,al simpatico g48,ad anna,a mrdg e a tutti i personaggi con cui ho dibattuto.grazie per il clima che si è realizzato in questo blog,grazie per quello che ho imparato dalle vostre parole.ci sentiremo fra un po di giorni!ps:sammy voglio vedere i cambiamenti quando torno,hehe,moralia voglio le tue notizie,con affetto e profonda stima per il vostro operato!a vous,zed

Sammy ha detto...

Tranquilli tutti. Sono qui, avevo avvisato che ad ogni azione sarebbe seguita una reazione. Fallito il ricorso alla carota(dialogo e collaborazione) non ci resta che il bastone (denuncia sociale): un altro dossier sul degrado recuperabile del paese è già pronto.
Chi è causa del suo male pianga se stesso, siamo rammaricati per la mancanza di confronto e di comunicazione con i membri di questa amministrazione comunale che reputiamo favorevole ed amica, ma non tolleriamo la sua identificazione, che reputiamo arbitraria ma che non è mai stata ufficialmente smentita, con l'altro blog cittadino.
In mancanza di una presa di posizione siamo dunque costretti a supporre che davvero il blog esprima la "nuovasantangelo", anche in senso politico ed amministrativo, e questo a noi non piace, per i metodi arroganti e violenti e per la censura che ha negli ultimi tempi caratterizzato quello spazio virtuale.
Sempre con i toni severi ma pacati che sono caratteristici della nostra onestà intellettuale proseguiremo dunque nell'opera di difesa della verità.

Saluti Blogger... Sammy :-)))

Sammy ha detto...

In bocca al lupo Zed.
Con stima Sammy :-)

Lucio Garofalo ha detto...

Effettivamente anch'io ravviso una certa dose di malafede, di assenza di equità e di onestà intellettuale in chi applica i classici "due pesi e due misure".
Personalmente ho sempre rivendicato e difeso ad oltranza il diritto all'anonimato (per gli altri) quale forma di autotutela per i più "deboli e indifesi", rigettando nel contempo ogni forma di censura, di "moderazione" e manipolazione degli interventi. Non a caso, mi sono definitivamente allontanato da quei blog, anche quelli ritenuti (a torto) "colti", proprio perché si discostavano da questa linea di condotta e di valutazione.
Invece, mi trovo in perfetta sintonia con il blogger Sammy. Il ha dimostrato finora un atteggiamento di correttezza e una rara dote di equilibrio e misura, ma soprattutto ha messo in evidenza uno straordinario spirito di tolleranza e di apertura democratica.

Lucio Garofalo ha detto...

Effettivamente anch'io ravviso una certa dose di malafede, di assenza di equità e di onestà intellettuale in chi applica i classici "due pesi e due misure".
Personalmente ho sempre rivendicato e difeso ad oltranza il diritto all'anonimato (per gli altri) quale forma di autotutela per i più "deboli e indifesi", rigettando nel contempo ogni tipo di censura, di "moderazione" e manipolazione degli interventi. Non a caso, mi sono definitivamente allontanato da quei blog, anche quelli ritenuti (a torto) "colti", proprio perché si discostavano da questa linea di condotta e di valutazione.
Invece, mi trovo in perfetta sintonia con il blogger Sammy. Il quale ha dimostrato finora un atteggiamento di correttezza e una rara dote di equilibrio e misura, ma soprattutto ha messo in evidenza uno straordinario spirito di tolleranza e di apertura democratica.

Anonimo ha detto...

garofalo, visto che ti firmi, fai nomi e cognomi, o almeno pesudonimi....

Lucio Garofalo ha detto...

Non vedo come io possa rintracciare nomi e cognomi in una folla di anonimi e, al massimo, tra pochi pseudonimi.
Ripeto, io rivendico e difendo per tutti la libertà e il diritto all'anonimato, a differenza dell'anonimo autore del post precedente, che critica invece l'anonimato. Mah, sembra davvero un'assurda contraddizione...

Anonimo ha detto...

si può essere accecati e resi sordi dall'invidia e dalla fede, piuttosto che dall'ideologia e dalla religione; e tanto più se si è intelligenti e 'colti'

Anonimo ha detto...

volevo dire 'mala fede' nel commento precedente

Anonimo ha detto...

Che cazziatone blogger, cmomunque hai ragione pienamente ragione e lo sanno tutti anche quelli che fanno finta di non capire, hai fatto bene a liquidare anche loro.
La verità sempre Sammy. Ciao