Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

venerdì 13 giugno 2008

Il nuovo corso della politica italiana: l'unità del Partito Democratico

 
La corrente di Piero
 
Oggi non avevamo nulla di importante da trattare nella "velina", per cui abbiamo deciso di parlarvi di Piero Fassino.
Apprendiamo, difatti, che oltre alla corrente di D'Alema, legata alla Fondazione Italianieuropei, oltre ai veltroniani doc, capeggiati dal corpulento Giorgio Tonini, oltre ai popolari di Marini e Fioroni ed oltre alla sinistra di Turco-Vita-Nerozzi, ed ancora oltre i margheritini di vecchio conio di Rutelli (ci fermiamo qui perché abbiamo già perso il conto, scusandoci con coloro che non abbiamo citato), oltre a tutte queste correnti, dicevamo, presto sorgerà anche la corrente di Piero Fassino. Il ministro ombra degli Esteri sta infatti preparando una sua area, insieme ai torinesi Chiamparino, Bresso e Damiano - una corrente da Nord Ovest, un maestrale potrebbe dirsi - ma sembra che nel Pd non lo tema nessuno. Differentemente dal vento impetuoso che fa urlare e biancheggiare il mare, come diceva Carducci, la corrente fassiniana non sembra agitare le acque democratiche, impetuose certo, ma per ben altri venti. Lo scirocco dalemiano, in primis, che ha messo insieme un bel po' di Ds che contano e di margheritini, compreso l'ex prodiano Paolo De Castro, si candida nei fatti ad essere il pezzo che comanda.
Seguono, come ricordavamo, i rutelliani e i mariniani, un po' defilati i parisiani e bindiani. Ai "sinistri" del Pd risponde Bertinotti, che ha preso a dialogare senza intermediari con D'Alema.
Nelle correnti del Pd ci si può anche perdere, come in un labirinto, e difatti molti davvero si sono persi. Come Fassino appunto, che, liquidato il suo stesso partito, s'è trovato ad essere un'ombra e sempre più ombroso, finché Veltroni non l'ha chiamato, per l'appunto, nel governo ombra, agli Esteri, dopo l'inutile prova di iniviato speciale dell'Onu per la Birmania. Si sa che il merito non è esattamente il criterio-guida dei partiti.
Per cui viva Fassino e la sua corrente. Una in più, una in meno, non farà la differenza.
 

21 commenti:

Anonimo ha detto...

Vediamo se il blogger cancella questi post.

Sammy ha detto...

Non solo non cancello ma condivido pienamente il senso dell'articolo.
Il Partito Democratico nasce dal fallimento della politica del passato ed è un tentativo goffo e sbagliato di far credere che nell'ambito dei vecchi apparati di potere ci sia una vera volontà di cambiamento.
Si tratta di un gioco di prestigio scadente, che il popolo ha di fatto già bocciato, in omaggio ad una esigenza di stabilità e di serietà nel paese, pur dovendo pagare lo scotto della presenza di personaggi politici inquietanti e squallidi alla Borghezio, Calderoli & C.: sono una vergogna per l'immagine del paese ma costituiscono al momento un male necessario.
Io da sempre ho creduto che il trionfo di Berlusconi e a livello locale il trionfo di Forte, non sono da ricollegarsi all'intrinseca valenza dei leaders e delle loro coalizioni, in pratica non sono una vera scelta, ma rappresentano un voto di protesta contro lo schifo del passato e contro gli esibizionismi individuali dei vecchi leaders che sono la vera causa della loro sconfitta. Infatti, stanno già cominciando a dividersi e a scannarsi tra di loro nell'ambito di quel progetto salomonico nato morto che è il Partito Democratico.
Con serenità ... Blogger Sammy

Anonimo ha detto...

tanto tempo fa,in un piccolo paesino dell irpinia,c era un omo buono che viveva della sua fatica,educava i figli e votava dc.quest uomo ebbe un infarto.lo misero sul ciuccio e lo portarono ad avellino,quell uomo mori.in un futuro prossimo,ci sarà un uomo in un piccolo paese dell irpinia,buono che farà l impiegato e manderà i figli all universita. avrà un infarto,lo prenderanno e lo metteranno in macchina e lo porteranno ad avellino.quell uomo morirà.grazie dc.gli anni passono e qui è sempre tutto uguale.che schifo.

G48 ha detto...

A livello locale posso essere sono d'accordo con sammy, ma a livello nazionale non lo ritengo un male necessario. Lo schifo del passato comprende anche i personaggi citati, anzi se ne sono aggiunti altri.
G48

Sammy ha detto...

Amici che ne dite di ristrutturare questo blog creando nuove rubriche nuove iniziative, insomma capovolgerne completamente la struttura, lasciando inalterata solo la qualità dei commentatori e la totale assenza di censura?
Ci state? Adesso scappo ma cercherò di concretizzare la mia proposta appena ho un pò di tempo. Per favore pensateci anche voi e creiamo uno spazio che non appartenga solo a pochi. Io sono stanco di questa esperienza e per me volge al termine, a meno che i miei bravissimi amici virtuali non mi aiutino a creare qualcosa di diverso.
Buon pranzo a tutti io tra poco finisco di lavorare e sono invitato alla tradizionale "abbuffata" di Sant'Antonio. Vado a sacrificarmi (antipasto tutto monti, ravioli di ricotta, agnello alla brace, patate al forno e dolciumi vari, una cosetta leggera insomma)
G48 Help Me! ;-)

P.S.
Come vorrei organizzare una cena con tutti gli amici che scrivono qui, censorio compreso, sarà una desiderio infantile ma credetemi mi piacerebbe proprio. Sono disposto a offrire tutto io. Pensateci!

G48 ha detto...

Sono d'accordo con sammy, questo blog deve migliorare.
Speriamo che migliori anche la qualità dei commentatori.
Ci faccia sapere Sammy come ha intenzione di muoversi e noi provvederemo a dargli una mano.
Buon pranzo a tutti, G48

PS Sammy, non potresti cercarmi un po' di sopersata ?

zed ha detto...

io proporrei di realizzare una dicotomia strutturale tra le vicende locali ed il panorama nazionale,mai in fermento come in questo periodo.questa linea di confine ,ideale,ma anche realizzabile con una suddivisione della pagina html,permetterebbe di spostare il dibattito su temi spesso tralasciati qui,sempre in linea con il suo orientamento già espresso altre volte afferente la trasformazione in irpino,indi nazionale,del suo strumento di comunicazione.ancora si potrebbe realizzare una rubrica ove inviare dei filmati,di massimo 2 minuti,ove si potrebbero evidenziare in un modo cosi diretto e penetrante come solo le immagini possonom fare,un problema ,una nota dolente della nostra comunità,o dove raccontare uno spaccato della vita di un normale cittadino.ancora una rubrica che raccolga tutte le foto della vecchia sant angelo,e dei vecchi personaggi sant angiolesi,idea che ricordo riscosse un notevole successo nell altro blog,quando si pubblicarono le foto del dot. formato.si potrebbe realizzare una specie di bacheca ove pubblicizzare attività e manifestazioni,ancora una sezione dove raccogliere le poesie e gli scritti di molti visitatori,che sembrano cosi portati per le arti intellettuali.e poi fondamentalmente si potrebbe realizzare una campagna di pubblicizzazione del blog,la cui esistenza a volte,parlando anche con i mie coetanei,sembra sconosciuta ai piu,attraverso anche l affissione di volantini nei bar del nostro paese.naturalmente non mi aspetto che tutte le mie idee siano considerate valide,lungi da me,ma spero di aver contribuito in parte all idea di sammy.invito i visitatori a spremersi le meningi per aiutare il blogger in questa profonda attività di modifica da lui intrapresa.buon appetito sammy.PS:l idea della cena sarebbe davvero simpatica,pensateci tutti....salut zed.

censorio 244 ha detto...

premesso che non vado a cena con chi mi sta sulle palle devo comunque congratularmi con te perchè stai imparando a differenziare sempre più i vari personaggi che ti sei inventato, minima, sammy, zed, g48, anna e mrdg
Immagino però che ti stia stancando. Che ne dici di fondere i due blog e farne uno solo, con le palle e senza fronzoli ?
obiettivo: far crescere questo paese e avviarlo verso la democrazia elettronica.
Intanto ti invito a leggere Esercizi di stile (Exercices de style), scritti dal francese Raymond Queneau.

Constano di una stessa trama raccontata in novantanove modi diversi, ognuno diverso nello stile di narrazione, appunto. Furono pubblicati da Gallimard per la prima volta nel 1947, mentre nel 1969 ne uscì una seconda edizione aggiornata.
Il libro è stato pubblicato nel 1983 dalla casa editrice Einaudi nella traduzione di Umberto Eco, con il testo originale a fronte.

Forse lo trovi su GOOGLE BOOK

G48 ha detto...

Amico censorio 244, complimenti, non è da tutti citare il genio incompreso di Queneau.
Non posso invece complimentarmi per il resto del commento.
Innanzitutto non si capisce a chi ti rivolgi, secondo ti assicuro che il sottoscritto, pur sentendosi nel suo intimo uno nessuno e centomila, non ha che un'unica identità.
Per la fusione dei blog l'idea non è malvagia, ma per ora non ne vedo i presupposti.
Ti saluto e ti ribadisco con Alceste che "io tengo a essere distinto"
Cordialmente, G48

P.S. Non sono esperto di informatica ma credo si possa capire che la mia identità è una e una sola. Ribadisco per l'ennesima volta che rivelarla mi metterebbe in una situazione troppo imbarazzante. Io scrivo non sapendo chi realmente risponde, vi prego di fare altrettanto. Grazie

zed ha detto...

se allora continua a credere nella sua superficiale concezione,facendo delle sue miopi vedute evanescenti certezze,quale occasione migliore di una cena per incontare tutti noi di persona,cosi da eliminare ab origine tutti i suoi penetranti dubbi circa la reale esistenza di molti commentatori?per cio che concerne la fusione,anche questa sarebbe un idea valida,che andrebbe a sottrarre almeno questo campo d attività da quella "brutta abitudine "strutturale della nostra comunità,configurabile in quella ricerca ESTREMA e fondamentalmente faziosa,dell ALTERNATIVA.(anche questo è un aspetto della nostra comunità,non del blog,sammy,voglio essere chiaro).occorre però specificare,a mio avviso,le modalità di realizzione,perche gran parte degli assidui frequentatori di questo blog,in primis moralia,non converrebbero in quella barbara sottomissione alla censura,che cosi allegramente vi dilettate a realizzare di là.di QUENEAU le consiglio,"le fleurs bleues",davvero ottimo libro.a vous.zed

zed ha detto...

se allora continua a credere nella sua superficiale concezione,facendo delle sue miopi vedute evanescenti certezze,quale occasione migliore di una cena per incontare tutti noi di persona,cosi da eliminare ab origine tutti i suoi penetranti dubbi circa la reale esistenza di molti commentatori?per cio che concerne la fusione,anche questa sarebbe un idea valida,che andrebbe a sottrarre almeno questo campo d attività da quella "brutta abitudine "strutturale della nostra comunità,configurabile in quella ricerca ESTREMA e fondamentalmente faziosa,dell ALTERNATIVA.(anche questo è un aspetto della nostra comunità,non del blog,sammy,voglio essere chiaro).occorre però specificare,a mio avviso,le modalità di realizzione,perche gran parte degli assidui frequentatori di questo blog,in primis moralia,non converrebbero in quella barbara sottomissione alla censura,che cosi allegramente vi dilettate a realizzare di là.di QUENEAU le consiglio,"le fleurs bleues",davvero ottimo libro.a vous.zed

G48 ha detto...

L'idea di zed è buona, io aggiungerei una sezione dedicata esclusivamente a libri e musica.
G48

zed ha detto...

anche classica,musica classica....

G48 ha detto...

Zed, perdonami, ma anche tu non sei stato molto chiaro. Rispondevi a me, a G48 ? Se è così che vuol dire "continua a credere nella sua superficiale concezione,facendo delle sue miopi vedute evanescenti certezze" e poi i dubbi sull'esistenza dei commentatori li ha censorio 244 o qualcun altro.
Io credo nella buona fede di tutti, perchè parto dal presupposto che gli altri credano che io sia solo io, un emigrante, anzi un figlio di emigranti, che è legato a S.Angelo perchè è la terra dei suoi avi, e non altri.
Io alla cena verrei pure, con o senza gli altri blogger, ma se volete che continui a commentare su questo blog è meglio che non vengo.
Scusatemi, forse è solo una mia fissazione, ma per ora è così.
Saluti nostalgici da G48

zed ha detto...

no,parlavo con censorio,solo che mentre io scrivevo lei mi ha anticipato nel commento,quindi è stato pubblicato dopo il suo.cmq è difficile che qui la gente si sorprenda,si fidi.zed

zed ha detto...

comunque rispetto le sue decisioni.zed

Anonimo ha detto...

sammy sta cosi pieno che nn ce la fa manco a rispondere a censorio,we ma fussi muorto?

anonimo geronimo ha detto...

Alla fine, secondo l'antica consuetudine dei santangiolesi, finisce a tarallucci e vino!

Anonimo ha detto...

tutti a guarda le partite......i che fine...li filosofi quanno se tratta re lu pallone nn pensan a niente...

Anonimo ha detto...

sammy sei vivo o ai fatto indigestione?

Anonimo ha detto...

sammy?dove sei???...........