Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

mercoledì 4 giugno 2008

ANCORA REGALI DAL PASSATO ...

700mila euro per opere pubbliche

S. ANGELO DEI LOMBARDI – Ammonta ad oltre settecentomila euro la cifra stanziata le opere pubbliche che dovranno essere appaltate nei prossimi giorni dall'amministrazione comunale di S. Angelo guidata dal sindaco Michele Forte. Nelle prossime settimane, saranno affidate le gare relative ai servizi di ingegneria e architettura relativamente ai lavori di urbanizzazione primaria del Pip in località Quadrivio. Ma nei giorni scorsi, è stato affisso anche il bando relativo alla realizzazione della strada comunale Retezzone- San Vito e quella per i lavori della strada comunale S. Angelo- Torella dei Lombardi il cui finanziamento è avvenuto con i fondi Por Campania. Tra gli interventi imminenti, più importanti, intanto emerge anche l'avvio dei lavori del primo lotto di Piazza Francesco De Sanctis i cui lavori sono previsti nelle prossime settimane. Il primo cittadino Michele Forte, rimarca soprattutto l'esigenza di procedere con un sviluppo adeguato e una maggiore vivibilità.
Tra gli interventi di maggiore considerazione della nuova amministrazione, figura proprio quello legato all'ampliamento delle aree artigianali e industriali dove posso essere ricadute occupazionali per le nuove generazioni. Oltre questo, nei giorni scorsi si sono avuti giù alcuni provvedimenti come l'ordinanza del sindaco finalizzata ad evitare il randagismo in paese di cani molto spesso sperduti e soprattutto pericolosi nelle ore serali e notturne per i pedoni.
Nel corpo dell'ordinanza il sindaco Michele Forte ha richiamato i cittadini a collaborare e registrare regolarmente i propri cani in maniera tale da comunicare alle autorità competenti gli eventuali provvedimenti finalizzati a responsabilizzare i propri animali. Intanto, il prossimo 9 giugno, alle ore 18, presso il centro sociale " Don Bruno Mariani" si terrà un consiglio comunale er discutere sulle linee programmatiche 2008-2013 e delle nomine in seno agli enti sovracomunali.

da http://www.corriereirpinia.it/sezioni/irpinia_alta/irpinia_alta2.php

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Speriamo che li sanno almeno spendere sti soldi.
I cani stanno tutti a spasso certo e l'immondizia riempie le strade e le campagne.
Speriamo che hanno meglio fortuna le altre ordinanze del Sindaco.

Anonimo ha detto...

IN QUESTO ARTICOLO SI SAREBBE DOVUTO EVIDENZIARE UN PROGETTO, IL CORONAMENTO DI INIZIATIVE PARTITE ANNI OR SONO, INVECE IL GRANDE GIORNALISTA HA MESSO IN EVIDENZA, PER BEN TRE VOLTE IN POCHE RIGHE, IL NOME DEL SINDACO CHE IN QUESTA VICENDA HA PARTE SOLO PER AVER EREDITATO I FONDI DAL PASSATO COME DICE IL POST.
CHI HA FIRMATO QUESTO ARTICOLO? DITELO PUBBLICAMENTE PER FAVORE!

blogger sammy ha detto...

SINDACO IN QUESTO BLOG CI SONO UN SACCO DI CANI SCIOLTI - PERCHE' NON LI ACCHIAPPI ?

minima moralia ha detto...

A noi pare che i cani sciolti e terrorizzati dall'ordinanza del Sindaco siano tutti dall'altra parte.
E' una tradizione canina che dura da anni e da tutto il paese riconosciuta ormai, prima scodinzolavano per De Mita adesso per Forte, ma sempre in attesa di un osso sono.
Anni fa abbaiavano i cani grandi da soli, oggi sono affiancati dalla loro cucciolata, ma la tradizione e lo stile di famiglia resta e le tare ereditarie pure.
Attenti però ... il passo dal bau bau al caì caì è assai breve... siete avvisati
In salute cucciolotti ... Minima Moralia avrà sempre cura di voi ... ;-)

Anonimo ha detto...

Non è vero. In nessun punto dell'ordinanza affissa il Sindaco invita a registrare i propri cani, parla di un microchip senza neppure dire dove ritirarlo e senza nessun riferimento alle normative in tema di polizia veterinaria.
Non una parola sulle vaccinazioni, nulla sulla sorte dei randagi che già ci sono, i quali saranno probabilmente "fatti sparire" con metodi da lager nazisti, nulla sui criteri con i quali prevenire il randagismo in modo da non doversi nuovamente occupare della stessa questione.
Insomma nulla di nulla, solo l'ordine di tenere i cani al guinzaglio, con il fantomatico microchip e l'obbligo della paletta per la raccolta degli escrementi.
Tutto ovviamente già visibilmente inattuato.

t.m. ha detto...

Le recinzioni protettive "dietro le mura", fotografate dall'altro blog, sono già in procinto di essere rimosse.
Quei poveri mentecatti lo sanno ed hanno creato un caso per poi far credere di averlo risolto.
Meno male avete aperto qui, non che sia la fine del mondo, ma almeno si può scrivere senza sentirsi in una gabbia di bugiardi e senza dover sottostare alla censura di quattro ignoranti.
Thanks Blogger.

censorio ha detto...

sammuccio, massimuccio, lucietto e minimino, rassegnatevi l'amministrazione sta con l'altro blog, rappresentatevi da soli a sant'angelo nessuno vi vuole e scomparirete presto, farete la fine dei fessi trovatevi una occupazione meglio

zed ha detto...

avrai delle brutte sorprese censorio.non hai idea della forza delle menti di cui ti prendi gioco.zed