Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

sabato 7 marzo 2009

Il lancio del sacchetto


Stamattina percorrendo la strada che dal quadrivio conduce a Sant'Angelo ho assistito al tristissimo spettacolo del lancio del sacchetto di immondizia dal finestrino, partito da un'auto che mi precedeva, nei pressi della curva "re lu iardino".

Il sacchetto si è rotto e il contenuto è ora sparso ai margini della strada, uno spettacolo disgustoso amplificato dal contrasto con il candore della neve.

Abbiamo pubblicato in evidenza la locandina del comune, con le indicazioni per il corretto trattamento dei rifiuti domestici, ma annunciamo anche il nostro intento di girare "armati" di telefonino con fotocamera, in prossimità dei punti di raccolta e per le strade del paese, per immortalare comportamenti scorretti dei cittadini.

Il diritto alla privacy non merita di essere tutelato in presenza di ipotesi di reato e le foto finiranno direttamente sui blog cittadini.
Blogger Sammy

9 commenti:

G48 ha detto...

Un amico mi ha raccontato che in Svizzera un cittadino può segnalare alle autorità comportamenti stradali scorretti e il trasgressore viene multato.
In Italia questo non sarebbe possibile perchè non si ha la mentalità e l'onestà per farlo.
Il tuo proposito Sammy è lodevole, ma non penso raggiunga l'obiettivo.
G48

Sammy ha detto...

Non ho un obiettivo da raggiungere ma solo un insano e terribile proposito di vendetta da realizzare ;-)

Anonimo ha detto...

ma allora perchè non hai preso il numero di targa? E perchè non l'hai raccolta quella spazzatura poRTANDOLA MAGARI AL SINDACO. Ah DIMENTICAVO sammy: tu sei anonimo e quindi non esisti....

Anonimo ha detto...

cari tutti,
provate a farvi una bella passeggiata nelle contrade "di campagna" del ns paese..tutte le cunette ai bordi delle strade sono colme di scchetti rotti "lanciati dai finestrini delle auto in passaggio" .. viva la pura irpinia

Sammy ha detto...

1. Non potevo prendere il numero di targa perchè non avendo prove non avrei prodotto effetti in suo danno.
2. Non ho raccolto l'immondizia perchè materialmente impossibile, essendo sparsa dappertutto e perchè credo che questo sia compito dell'amministrazione comunale, uno dei pochi che potrebbe compiere senza impegare troppe risorse ma solo un pò di buona volontà.
3. E' vero che io non esisto nella misura in cui è verosimile che lei è ubriaco, considerato che parla da solo.

Buon pranzo a tutti :-)

Maria ha detto...

Il problema della spazzatura è collegato direttamente al grado di civiltà dei cittadini. Sarà pur vero che l'amministrazione comunale è un pò disattenta ma almeno su questo punto mi sembra abbiamo avuto dei miglioramenti. La raccolta differenziata e il porta a porta funziona ma ci sono sempre degli incivili che lasciano l'immondizia per strada o davanti ai portoni altrui o si scocciano di mettere negli appositi contenitori i diversi tipi di rifiuti. Lamentarsi per le disfunzioni è legittimo ma "a lavà la capo a li ciucci se perde tiempo, acqua e sapone".

Anonimo ha detto...

Maria i miglioramenti li abbiamo avuti grazie a berlusconi che ha rimesso in moto la raccolta. La tua amministrazione avrebbe dovuto ripulire il paese ma non lo ha fatto per niente. Se vuoi possiamo mandare al blog le prove fotografiche della situazione com'è oggi. Imparate a guardare oltre il vostro naso per piacere.

Maria ha detto...

Io di sicuro guardo oltre il mio naso e per questo ribadisco che i cittadini in primis devono essere "puliti". Qualunque amministrazione ha il dovere di assicurare un servizio ma non può di sicuro presidiare ogni cassonetto o cunetta di campagna onde evitare il lancio dei sacchetti.
Sicuramente il problema si risolverebbe se cominciassero a circolare sul blog i nomi dei lanciatori di sacchetti già noti,le targhe o il tipo di auto così anche se non c'è denuncia di sicuro ci sarebbe un pubblico discredito.
Ritengo comunque che chiunque si propone per amministrare la cosa pubblica non intenda fare lo "spazzino" ma provi a recuperare il senso civico perduto in trenta anni di libertinaggio.

Anonimo ha detto...

... dopo aver ripulito il paese Maria, cosa che non sembra abbiano intenzione di fare, pur essendo un preciso dovere.