Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

mercoledì 28 maggio 2008

L'effetto Calderoli: quando il rimedio è peggiore del male!

Si sta trasformando in un Paese pericoloso per rom e romeni, domani per tutti"

Amnesty: "In Italia rischio di caccia alle streghe"


Secondo il Rapporto 2008 sui diritti umani nel nostro Paese c'è stata "una preoccupante marcia indietro". Ma per l'associazione i governi di tutto il mondo dovrebbero scusarsi per aver collezionato sessant'anni di fallimenti: la tortura ancora in 61 Stati, in 54 processi iniqui e in 77 non c'è libertà d'espressione delle idee
Roma, 28 mag. -(Adnkronos/Ign)- Preoccupante marcia indietro per i diritti umani nel nostro Paese. A lanciare l'allarme il Rapporto 2008 di Amnesty International, che dedica una parte proprio alla situazione italiana. Il capitolo nazionale del rapporto sui diritti umani è stato presentato dalla direttrice dell'Ufficio campagne e ricerca, Daniela Carboni. L'esperta ha aperto il suo intervento con un ricordo di Giovanna Reggiani, la donna di 47 anni, aggredita e uccisa lo scorso 31 ottobre a Roma. Dell'omicidio è stato accusato un cittadino rumeno.''Un drammatico fatto di cronaca -ha denunciato Carboni- che non è stato letto per quello che è: l'ennesimo episodio criminale di violenza contro le donne ed è stato usato come testa d'ariete per aprire la strada alla discriminazione e all'erosione dei diritti umani per tutti''. Il rischio, ha osservato la responsabile dell'Ufficio Campagne e ricerca, è che ''il clima di razzismo e le leggi o proposte di legge contrarie agli standard internazionali sui diritti umani lo stiano trasformando in un Paese pericoloso, oggi per rom e romeni, domani per tutti'' .''Atti normativi approvati con un approccio affrettato e propagandistico, dichiarazioni discriminatorie e attacchi xenofobi -sottolinea ancora Carboni- stanno minando seriamente i diritti umani fondamentali delle minoranze presenti nel nostro paese, in una preoccupante linea di continuità nel passaggio da un governo al successivo'' e rischiano di creare un clima di 'caccia alle streghe'.............. (continua)


2 commenti:

Anonimo ha detto...

La colpa non è la loro è la nostra, abbiamo fatto dare a Prodi il vero colpo di grazia alla democrazia liberale in italia, mò so cazzi nuosti.
Come faremo a mandarli a casa adesso?
Calderoli.... che tristezza di uomo.

Anonimo ha detto...

Ma che c'entra Carderoli? Maroni semmai.