Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

domenica 18 maggio 2008

Dove non arriva lo sguardo ....

Cosi si presentano alcune aree in prossimità delle discariche abusive "ripulite" dall'amministrazione... c'è pure un materasso ma non lo abbiamo fotografato per una forma di antico pudore!


18 commenti:

Anonimo ha detto...

Va bè prendiamo atto sia del bene che del male. Ma l'amministrazione provveda!

Anonimo ha detto...

Con il tempo sarà fatto anche questo, un pò di pazienza!

Anonimo ha detto...

Intanto i cassonetti non ci sono più, dite anche questo per favore.

elettrice di Michele Forte ha detto...

Sull'alro blog stanno creando un clima da caccia alle streghe, questi signori vogliono vivere esperienze moderne ricorrendo ai metodi e alle minacce del passato. Davvero triste e un pò assurdo. Grazie Nostrasantangelo.

longobardo ha detto...

L'idea di fare un museo nel castello è degna del secolo scorso. i grandi musei chiudono e sono in difficoltà e a sant'angelo ne aprono uno. Chi crede che verrà qui per vederlo? Quando i cittadini lo avranno visto una volta credete che lo frequenteranno tutti i giorni? Assurdo! Aderisco alla proposta fatta su questo blog di farne un centro "vivo" di promozione culturale locale. Vediamo se qualcuno sarà contro anche a questo.

Anonimo ha detto...

Non si potrebbero fare le due cose? Un piccolo museo all'interno di una centro di promozione culturale?

Anonimo ha detto...

quanti scrittori su questo blog si vede che a scrivere è sempre massimo iato a ti ca tieni tiempo

Sammy ha detto...

Siamo felici di vedere che anche i grandi commentatori dell'altro blog si sono spostati da noi, benvenuti ragazzi, vi riconosciamo dallo stile elegante e raffinato, ma davvero pretendevate che fosse questa violenza e questo insulto l'inizio della rinascita? Vi siete davvero illusi che potevate rappresentare i santangiolesi con i vostri metodi e la vostra censura?
Abbiamo tratto nuovo vigore e stimolo dalla vostra stessa imbecillità ed arroganza, grazie!

Anonimo ha detto...

io gli ho mandato tre volte un commento ma non me lo hanno mai pubblicato e si vengono pure a lamentare qui? che cazzo di blog è un posto dove per scrivere devi prima chiedere permesso? è naturale che non ci scrive proprio un cane

Anonimo ha detto...

qua scrive sempre lo stesso si chiama massimo

Anonimo ha detto...

massimo ci fa piacere che copi dal nostro blog e vieni a commentare nel tuo
copia e incolla che cresci

ma qualcosa di tuo quando lo dici a questo paese ?

Anonimo ha detto...

ma hai qualcosa da dire o sai solo commentare velenosamente gli altri ?

Anonimo ha detto...

scommettiamo che a fronte di queste due nostre righe scrivi un trattato di una pagina ?

Anonimo ha detto...

adesso vediamo come reagisci

Anonimo ha detto...

massimo è un tontolone presuntuoso

Antonella reppucci ha detto...

Hi hi hi , non reagisce, ti ha fatto chiudere il blog, ti ha messo in ridicolo e fatto saltare i nervi e adesso ti snobba pure, ha una bella faccia tosta questo massimo, ti sfotte sotto gli occhi dell'intero paese, io se fossi in te lo prenderei a mazzate quando lo incontri in piazza, ma cerca di non abbuscare se no oltre alla beffa pure il danno.
Certo che ti ha fatto proprio a schifo ti capisco se sei incazzato io non so che farei nei tuoi panni, essere umiliato e sfottuto così da un poveraccio deve essere terribile.
Però hai sbagliato a mettere quel post così volgare adesso tutti penseranno che oltre che sfottuto sei pure maleducato e, lasciamelo dire un pò scemo, perchè è proprio brutto quel post nemmeno un pò intelligente.
Mi dispiace .... Antonella Reppucci.

Anonimo ha detto...

Ma quale dispiacere antonella questo è solo un cretino...... è stato preso in giro e non sa come fare per vendicarsi. Fa pena ma è solo uno stronzetto!

Anonimo ha detto...

UN COMUNE CHE LASCIA IN QUESTO STATO UNA ZONA DOPO AVERLA "BONIFICATA" NON HA IL DIRITTO DI PRETENDERE IL PAGAMENTO DI SANZIONI DA PARTE DEI CITTADINI CHE NON FANNO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA. E' LA SOLITA PAGLIACCIATA ALL'ITALIANA, PREDICAR BENE PER RAZZOLARE MALE, CHE TRISTE