Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

sabato 19 aprile 2008

Cronaca/ Rifiuti illegali verso l'Alta Irpinia: sequestrati altri due tir

Gianluca Rocca - 19.04.08, 9:52 am
Altri due tir che trasportavano rifiuti pericolosi verso l'Alta Irpinia, senza nessuna autorizzazione, sono stati intercettati e sequestrati dai carabinieri; denunciati i due autisti, tra l'altro due pregiudicati, e le rispettive ditte di appartenenza, una del Napoletano e una del Salernitano.
L'operazione rientra nel dispositivo di controlli coordinati dal comando provinciale rinforzati negli ultimi mesi nell'ambito dell'attività di contrasto al diffuso fenomeno della raccolta e del trasporto illecito di rifiuti pericolosi lungo le principali strade che attraversano l'Alta Irpinia.
In quest'ultima operazione sono stati fermati due tir con 2 pregiudicati a bordo, provenienti dal Napoletano, alle quali venivano contestate gravi irregolarità e violazioni in relazione al trasporto ed alla raccolta illecita dei rifiuti pericolosi.
Ulteriori verifiche sull'identità delle persone fermate permettevano di accertare che a loro carico vi erano numerosi precedenti penali, pertanto i carabinieri oltre a procedere al sequestro dell'autocarro sovraccarico degli oltre 60 quintali di materiale ferroso, rottami inquinanti, radiatori in alluminio, scarti di rame e diverse batterie esauste, trasportati nella totale assenza delle autorizzazioni prescritte dalla normativa in materia ambientale, per un valore complessivo di circa 65 mila euro, denunciavano in stato di libertà i due pregiudicati per trasporto illecito di rifiuti e ne proponevano il rimpatrio con foglio di via obbligatorio.
A seguito di ulteriori controlli, lungo la SS7 Ofantina bis, i Carabinieri hanno intercettato un altro autocarro che trasportava rifiuti non pericolosi miscelati altri rifiuti speciali e nocivi: sebbene il conducente fosse in possesso dell'autorizzazione al trasporto di rifiuti non pericolosi risultava, però, sprovvisto della prescritta autorizzazione al trasporto di quelli pericolosi.
L'autocarro con il relativo carico di materiale ferroso, rottami inquinanti, radiatori in alluminio, scarti di rame e diverse batterie esauste, è stato sequestrato, per un valore complessivo di 95mila euro e sono scattate due denunce: una per l'autotrasportatore e una per il responsabile della ditta di trasporti del Salernitano per trasporto illecito di rifiuti e per aver miscelato senza la prescritte autorizzazioni i rifiuti nocivi a quelli non pericolosi.
Anche in questo caso nei confronti dei due pregiudicati salernitani veniva proposto il foglio di via obbligatorio.

da http://www.ottopagine.it/

Nessun commento: