Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

giovedì 19 febbraio 2009

Bisogna sorridere un pò

La segretaria (perchè sono contrario all'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori)

Due settimane fa ho compiuto 42 anni.
La mattina del mio compleanno mi sono alzato ed ero un pò giù di morale. Sono andato a fare colazione sperando che mia moglie mi dicesse "Buon Compleanno!" e mi facesse una sorpresa dandomi un regalo. Invece mi ha detto solamente:"Buongiorno".
I miei figli si sono seduti a tavola e l'unica cosa che mi hanno detto è stata: "Abbiamo bisogno di un aumento della paghetta !". Così sono andato a lavorare ancora più depresso.
Appena entrato in ufficio, però, la mia segretaria (25enne e carina) mi è venuta incontro esclamando: "Buon Compleanno!". Mi sono sentito subito meglio: per lo meno qualcuno se ne era ricordato!
Ho lavorato normalmente fino a mezzogiorno quando la segretaria mi ha chiamato proponendomi di andare a mangiare insieme; ho accettato dicendole che era la proposta migliore che potesse farmi. Abbiamo scelto un ristorante molto accogliente, abbiamo mangiato con calma e poi siamo andati da un'altra parte a bere un drink. È stato tutto molto bello e mentre tornavamo in ufficio la segretaria mi ha detto: "Visto che oggi è un giorno speciale, perché anziché tornare subito al lavoro non andiamo a casa mia a rilassarci un po'?". Le ho risposto allibito che era un'ottima idea.
Appena entrati nel suo appartamento, lei mi ha detto: "Se non le dispiace desidererei mettermi qualcosa di più comodo." Io le ho risposto che non c'era alcun problema... e così se ne è andata in camera sua.
Dopo tre minuti ne è uscita .... con una grande torta di compleanno, seguita da mia moglie, dai miei figli e dai miei amici con i quali cantava in coro: "Tanti auguri a te, tanti auguri a te!", mentre io ero in piedi in mezzo al salotto, nudo, con addosso solo un paio di calzini corti.
Adesso ditemi: vi sembra giusto che io non abbia la possibilità di licenziare quella deficiente della mia segretaria?

Saluti. MaryAnn

9 commenti:

Scunzatore ha detto...

Ah ah ah, e mò che abbiamo riso? Quel bastardello di Minima Moralia che fa si nasconde?
Il Masaniello locale è forse troppo impegnato a fare nuovi proseliti per improbabili coalizioni post elettorali per degnare anche qui della sua illuminata e colta benevolenza?
Perchè non tira fuori il coraggio e ci dice chi è?
Non è che si vergogna delle sue uscite elettorali, anzi delle sue batoste elettorali? Speriamo che gli vadano meglio le cause di come gli va la politica.
Eia suffrì!

Minima Moralia ha detto...

Vedo con piacere che i leali difensori della malevolenza santangiolese non si sono estinti, magari si erano solo assopiti.
Che devo dirvi non c'è accusa, non c'è domanda, non c'è critica, non ci sarà risposta, vi saluto solo.

Bella l'idea di pubblicare una barzelletta e anche la vignetta e la poesia, grazie Mary Ann e grazie anche agli altri.

Cerco di stare un pò a guardare perchè vorrei che fosse chiaro, una volta e per tutte, che questo blog appartiene a chi vi scrive, io al massimo mi faccio carico dell'onere di curare la grafica (ma se non vi piace posso pure cambiarla) e di far rispettare la legalità e la decenza per quanto mi è possibile. Non altro.

Mi turba una cosa però: moltissimi tra coloro che volevano dare nuovo impulso a questo spazio virtuale, mi hanno scritto, anche privatamente per esortarmi a ricominciare, ma adesso che lo spazio ha ripreso a pulsare non si fanno vivi e non danno contributo ed impulso al dibattito. Se non è strano questo!

Mah! Ormai non mi meraviglio più di niente.

Un saluto alla "new entry", che firma i suoi commenti come Maria, la leggo volentieri e mi piace tantissimo il suo tono sempre leale ed educato, pur nella fermezza dei convincimenti.

Non condivido la sua incondizionata approvazione per l'operato della nuova compagine comunale, che a mio avviso non fa bene nemmmeno l'ordinaria amministrazione, però quando i toni sono come i suoi è bello dialogare pur essendo su posizioni opposte, c'è sempre da guadagnarci e da imparare qualcosa a parlare con persone così.

Un saluto a tutti.... Minima Moralia :-)

Maria ha detto...

Grazie Minima Moralia per le sue parole, vorrei sottolineare però che io non approvo in toto la nuova amministrazione, mi dà solo fastidio che molti criticano per il gusto di farlo senza andare fino in fondo alle cose. Chi sta "fuori" crede di poter fare sempre meglio di chi sta "dentro" ma io ricordo benissimo che quando si dovevano fare le liste nessuno voleva esporsi.

Minima Moralia ha detto...

Lo so bene anche io Maria. Chi "sta dentro" dovrebbe però prendere pubblicamente posizione contro certi meccanismi perversi che fanno capo a vecchi politici i quali ancora tentano, credimi, di dirottare la situazione a proprio favore.

Solo fornendo prova di voler onorare l'esito del voto sotto il profilo morale, la cittadinanza tornerebbe ad unirsi idealmente attorno alla propria amministrazione, indipendentemente dai risultati concreti che, in quel caso e con la collaborazione di tutti, non tarderebbero ad arrivare.

A tutt'oggi, invece, nessun amministratore ha avuto il coraggio di esporre se stesso, i suoi programmi e le sue idee nei blog cittadini, alimentando così un clima di giustificabile diffidenza.

Avrebbero potuto confrontarsi apertamente con i propri elettori ed oppositori, in una situazione di imparzialità, della quale sia io che Imbriano ci saremmo fatti certamente garanti.

Invece hanno scelto una condotta di sprezzante silenzio, un silenzio che sa di vergogna, di tradimento e di mala fede.

In molti attendono una inversione di tendenza ed una prova contraria che renderebbe tutti assolutamente più sereni e felici.

Tocca adesso agli amministratori una scelta: trovare il coraggio delle proprie idee e delle proprie azioni e manifestarlo pubblicamente attraverso il confronto o continuare a nascondersi gettando le basi per un mesto ritorno a casa, accompagnati dal triste ricordo di un disonorevole fallimento!

Con leale schiettezza... Minima Moralia :-)

Maria ha detto...

Non credo sia questione di malafede quanto piuttosto la consapevolezza di essersi incastrati in una situazione più complicata di quanto potessero immaginare. Di sicuro sarebbe opportuno indire una pubblica assemblea in cui mostrare ai cittadini le difficoltà incontrate, il lavoro svolto e quello da svolgere proprio per dissipare ogni dubbio. In quella occasione ogni cittadino potrebbe dire la sua opinione o manifestare le sue perplessità. L'idea di scrivere sul blog mi piace in sè, ma non credo sia un mezzo adoperato da molti.

old blogger ha detto...

Non sono molti ma nemmeno pochi.
Non è ancora ripartito bene questo blog e già ha di media una sessantina di visite giornaliere.
Prova ad ipotizzare una platea di 60 persone tutte in fila a cui parlare quotidianamente e tieni presente appunto che con il tempo il dato tende ad incrementarsi.
L'anno scorso, quando io ero parte della gestione di questo blog, si raggiungeva una media quotidiana di 95 visitatori con punte di 180 ingressi ... e poi c'è l'altro blog.
Sono tanti 60 visitatori in un piccolo paese come il nostro perchè poi i lettori parlano e diffondono notizie anche ad altri.
E' potente il blog Maria e credimi a certi velenosissimi esponenti della peggiore politica santangiolese crea tanto fastidio, ma proprio tanto, perchè illumina le piccole malefatte che loro sperano di far passare nel più totale silenzio.

Buona serata a tutti voi dalla "fredda" Milano. Un vecchio blogger di Nostrasantangelo.

Maria ha detto...

Secondo me non è una questione di numeri ma di target. Il blog è, per forza di cose, frequentato da persone che hanno dimestichezza con i mezzi moderni e non credo che le circa duemila persone che hanno votato l'attuale amministrazione e che sono i soli ad aver diritto a delle spiegazioni, posseggono tutti tali capacità. Per diffondere la conoscenza non ci sono limiti ma bisogna adeguarsi all'interlocutore.

candidato perdente ha detto...

Ti chiedo scusa Maria ma non condivido assolutamente queste affermazioni e non posso non ribattere. Innanzi tutto non so sulla base di quali elementi puoi ritenere che gli elettori della nuova amministrazione non leggano il blog mentre gli altri si.
Tu stessa hai ammesso di essere una loro elettrice ed inoltre appartengono al recente passato alcuni interventi di Formato, di De Nicola e di Gargano sull'altro blog; a suo tempo non poca campagna elettorale venne poi condotta in occasione delle amministrative ad opera di sostenitori accaniti della lista risultata vincente.
Ancor meno condivisibile ed anzi fortemente antidemocratica è l'affermazione per cui la nuova amministrazione debba rendere conto del proprio operato ai soli suoi elettori. Non credo sia necessario chiarirti il concetto di rappresentatività che è alla base di tutte le moderne democrazie nonchè la circostanza che anche io, pur essendo stato un avversario di questi amministratori, ho gli stessi tuoi diritti perchè vivo in uno stato democratico e pago le tasse come te.
Concludo sostenendo che non solo questa amministrazione fa pochissimo, quel poco che fa lo fa malissimo ed è soprattutto invischiata come e più del passato in contorte dinamiche politiche fini a se stesse che nulla apportano al nostro paese. In più, parlando con la gente, risulta evidente che il malcontento sovrasta ogni altro sentimento e che questi amministratori non hanno finora assunto alcuna iniziativa volta alla comunicazione con i cittadini, niente sui blog, niente sui giornali, niente dibattiti, niente assemblee, niente di niente, eccezion fatta per una recente iniziativa di mediocre successo intrapresa dall'assessore Formato.
Per amor del vero, un candidato "perdente" ma sereno.

Maria ha detto...

per candidato perdente
Non c'è bisogno delle scuse e convengo che "tutti" paghiamo le tasse e "tutti" abbiamo diritto a delle spiegazioni.
Per quanto riguarda l'uso del blog, mi riferivo solo al fatto che non tutti i cittadini, sostenitori di entrambe le liste, sono pratici di computer e di internet e poteva essere discriminante limitare il confronto solo sul blog.