Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

martedì 16 giugno 2009

"Bassolino senza ritegno"

"Un comportamento vergognoso fuori da ogni logica democratica"Rimpasto in Giunta, Caccavale (Pdl): "Bassolino senza ritegno" "Pensa a nominare nuovi assessori di piccolo cabotaggio"
"Il tasso di disoccupazione più elevato d’Europa e un pil in picchiata -2,8%, lo dice la Banca d'Italia, non Berlusconi o il PdL.
Ma Bassolino va avanti, imperterrito e fa il suo rimpasto "vintage" con Nappi e Marone, come se il tempo non fosse mai passato e si fosse ancora nella stagione, immaginifica ed immaginaria, del sedicente Rinascimento.
Ma i risultati della sua politica parlano chiaro: secondo la BankItalia, la Campania ha fatto un salto indietro di 7 anni e non ha recuperato nulla del suo ritardo di sviluppo degli ultimi 50 anni.
Il fallimento economico è assoluto e questi dati lo confermano a coloro che lo hanno sempre denunciato, come noi, e lo manifestano a chi finge di ignorare questa situazione terrificante".
Lo afferma il portavoce regionale del Popolo della Libertà, Ernesto Caccavale."Purtroppo questo fallimento della politica del centrosinistra che finisce sulle spalle di tutti i cittadini della Campania, è accompagnato da un altrettanto grave fallimento etico, sociale, ambientale e istituzionale, figlio legittimo del sistema Bassoliniano.
Dopo questi dati ci sarebbe l’ennesima motivazione che dovrebbe far scattare per dignità le dimissioni al governatore.
Che invece pensa a nominare nuovi assessori di piccolo cabotaggio col solo scopo di continuare a gestire le proprie clientele (vedi l'elezione di Cozzolino al Parlamento Europeo) attraverso i fondi europei (poveri noi) e per disegnare il suo personale futuro politico, con assoluto disprezzo della volontà dei cittadini.
Un comportamento vergognoso, - conclude Caccavale - senza ritegno, fuori da ogni logica democratica".
(16 Giugno 2009)

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Asselo mbastà a Bassulino nat'anno e pò se ne vace a la casa si nu lu portene ngalera prima

PDL CONVINTO ha detto...

LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI CHE HA PREFERITO IL PDL RISPETTO A QUESTO FALLIMENTO CHE CHIAMANO PD E' ANCORA UNA VOLTA OLTRAGGIATA DAGLI ATTACCHI PERSONALI AL LEADER DELLA COALIZIONE.
PER ALLONTANARE L'ATTENZIONE DEGLI ITALIANI DAI CRIMINI ISTITUZIONALI PER I QUALI SONO INDAGATI MOLTI PPOLITICI DEL PARTITO DEMOCRATICO SI CREANO ARTIFICIOSAMENTE CAMPAGNE MEDIATICHE BASATE SUL GOSSIP.
UNA RAGIONE IN PIU' PER IL POPOLO ITALIANO DI DECRETARE DEFINITIVAMENTE LA FINE DI QUESTO FALLIMENTO DEMOCRATICO E PER PROSEGUIRE SULA STRADA DEL CAMBIAMENTO MANDANDO A CASA QUESTA CASTA POLITICA CHE OFFENDE LA NOSTRA STORIA E L'IMPEGNO DEGLI ITALIANI ONESTI

Anonimo ha detto...

Ma il grande Mario Sena dov'è? Dopo l'umiliante sconfitta delle comunali l'ho visto aggirarsi qualche volta per le strade del paese con l'aria mesta e sconsolata. Dovrebbe essere un consigliere regionale e comunale ma pare che sia assente dalla scena politica in entrambi i ruoli.
Come faremo senza di lui? Trovatelo!

Anonimo ha detto...

auhuhahuuhahauahuahuhauhauhauhauahuhuhauhuhuhauhuhauhauhuhah

Publio Cornelio Tacito ha detto...

Sena è a riposarsi per il lungo e faticoso lavoro regionale, passeggia tranquillo per le strade del nostro paese dispensando sorrisi ed autografi come sempre, ma grazie a Dio ancora per poco.
Quando sarà finita tutti dovremo impegnarci per dimenticare questa lunga fase di governo del PD in Regione, che sarà ricordata come la più devastante ed infamante nella storia della Campania: il crollo della Sanità e l'onta della spazzatura sono solo la punta di un iceberg.
Ma in Regione fanno tutti finta di non accorgersene o forse non se ne accorgono davvero, sono tranquilli al loro posto compiaciuti da questo interminabile e dorato dolce far niente.
I danni li valuteremo meglio dopo, quando saremo riusciti finalmente a mandarli a casa spalancando anche per la nostra terra le porte al buon governo, alla ripresa economica e al recupero sociale, ma ci vorranno decenni e tanto lavoro.
Stavolta nessun listino li potrà salvare e nemmeno De Mita avrà pietà di loro, stavolta è davvero finita e, finalmente, si potrà ripartire dai meriti e dalle capacità. Auguri Campania!

Anonimo ha detto...

messaggi a reti unificate?

Anonimo ha detto...

enne arruvinato il mondo s'enne strafucato tutto