Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

martedì 7 aprile 2009

Aiutiamo l'Abruzzo!

Attivo il conto corrente postale 10 40 0000 per le donazioni

IBAN: IT-03-U-07601-03200-000010400000


Chi vuole effettuare una donazione a favore delle popolazioni colpite dal terremoto, potrà utilizzare il conto corrente 10 40 0000, aperto da Poste Italiane su richiesta della Regione Abruzzo.

I clienti di Poste Mobile possono donare 1 € inviando un sms al numero 377.2048580

7 commenti:

Anonimo ha detto...

e basta co sta storia...un po di silenzio.tanto è inutile.

Sammy ha detto...

Grazie a tutti i lettori che stanno pubblicando riferimenti per dare un aiuto alle persone colpite dal sisma. Così si fa, il blog non è "cosa nostra", appartiene a tutti e offre anche all'esterno agli altri una immagine del paese che vuole rappresentare. Ricordatelo sempre prima di scriverci. Ancora grazie.

maria ha detto...

Gli operatori di telefonia mobile Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia, d'intesa con il Dipartimento della Protezione Civile, hanno attivato la numerazione solidale 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell'Abruzzo gravemente colpita dal terremoto. Ogni Sms inviato contribuirà con 1 euro, che sarà interamente devoluto al Dipartimento della Protezione Civile per il soccorso e l'assistenza. Il sistema sarà operativo dalle ore 23 di stasera. Dalle ore 9 di domani, sarà possibile donare 2 euro attraverso chiamata da rete fissa di Telecom Italia, utilizzando lo stesso numero: 48580. Il Dipartimento della Protezione Civile fornirà tutte le indicazioni sull'utilizzo dei fondi raccolti.

Sammy ha detto...

Non cancello il tuo commento anonimo per dare a tutti l'immagine della tua stupidità, quella si davvero inutile.

Anonimo ha detto...

mah sammy....fai finta di non capire...

Sammy ha detto...

Non faccio finta di niente, non so cosa c'è da capire. C'è bisogno di aiuto e cerchiamo di favorire in ogni modo possibile questa esigenza. Del resto importa poco adesso. Fai un sms piuttosto magari anche un click sul tuo conto banco posta e se puoi permettertelo fa che diventi una abitudine per i prossimi mesi, quelli dell'emergenza che tutti noi abbiamo ben conosciuto e ancora ricordiamo con terrore. Di finte ideologie e di moralismi ipocriti ne ho le scatole piene in questo momento.Se ti piace il silenzio fai una cosa, TACI, per favore.

un anonimo tacente,,... ha detto...

ti tiri la zappa sui piedi con il tuo discorso...