Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

sabato 9 maggio 2009

Elezioni Provinciali Avellino - I candidati del Collegio di Sant’Angelo dei Lombardi

ALLEANZA DI CENTRO – Annamaria Bocchino
FN FIAMMA PENSIONATI E INVALIDI– Claudio Granese
DEMOCRATICI PER L'IRPINIA – Paolo Saggese
L'ITALIA DEI VALORI– Filomena Giannini
LA DESTRA – Antonio Imbriano
LA SINISTRA CHE UNISCE – Maria Antonietta Sbordone
MERITO E LIBERTA' – Giovanni Di Paola
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA – Francescantonio Rossi
NUOVA ITALIA – Michele Di Paola
NUOVO PSI – Maria Vivolo
PARTICO COMUNISTA LAVORATORI – Luca Scafoglio
PARTITO DEMOCRATICO – Eugenio Cona
PARTITO REPUBBLICANO ITALIANO – Olinda Scalzo
PATTO ECOLOGISTA RIFORMISTA PER L'IRPINIA – Giuseppe Storti
PATTO POPOLARE PER L'IRPINIA – Guido Cipriano
POPOLO DELLA LIBERTA' – Generoso Cresta
PRC/PDCI – Antonio Palmieri
SD – Mario Del Goleto
UDC – Gaetano Michele Sena
UDEUR POPOLARI – Vincenzo Forte

24 commenti:

Zi Peppo ra fore ha detto...

ui maronna k` enne cumbinato.
cingo sandangiulisi, li voti ke se sparpagliene, nisciuno re loro esce e po simmo sembe nui ke nge` iammo pe sotta.
bona notte.

Minima Moralia ha detto...

Bravo zi peppo questa è un'altra dimostrazione di amore per il paese da parte dei soliti perdenti, i quali pur sapendo bene di non avere seguito ed anzi di essere poco amati dalla gente, non si perdono mai una competizione elettorale.

Sarebbero usciti di scena con dignità, Forte, Del Goleto e Cona, se avessero finalmente lasciato il campo a Sbordone, Sena e Imbriano, indubbiamente le prime tre novità della politica santangiolese negli ultimi venti anni e, senza la dispersione dei voti, avrebbero permesso a Sant'Angelo di avere un consigliere provinciale, cosa che adesso si annuncia davvero difficile.

Si vede che il motto di certa gente è "PERDENTI E CONTENTI".

Saluti... Minima Moralia :-)

PUBLIO ha detto...

Totò diceva " a cosa serve la serva" noi potremmo parafrasare a cosa serve un consigliere provinciale a nulla. A parte il presidente e gli assessori, non mi sembra che ricevano neppure gli emolumenti fissi se non gettoni di presenza. Ormai le competenze della provincia, dal lontano 1970 ossia dall'istituzione delle regione nel 1970, sono un ente inutile da abolire.

Anonimo ha detto...

vabbè allora si nu servene nu vutammo

Primula rossa ha detto...

Quanta miseria morale rivela ogni volta la propaganda elettorale,ogni volta e' sempre peggio e i candidati non hanno nulla di candido(candido forse e troppo)ma neppure di decente.

latrippa ha detto...

Non sono d'accordo, Sena è persona stimatissima molto benvoluto dai suoi pazienti per il rapporto umano che sa instaurare, colto e non ammuffito nella politica.
Imbriano è un pò distante dalla realtà locale ma è persona generosa e scomoda per chi volesse fare inciuci e piccoli imbrogli.
Sbordone la ricordo come una brava ragazza, forse non abbastanza forte di carattere da reggere agli "urti" della politica.
Degli altri tre "locali" preferisco non parlare perchè non trovo giusto la denigrazione di un candidato, ma è palese che si tratta di politici di lungo corso, i quali nella migliore delle ipotesi si può dire che "abbiano già dato" il meglio o il peggio di sè.

Sammy ha detto...

Traggo occasione dalla discussione in corso, per raccomandare calorosamente a tutti di esprimere serenamente le proprie valutazioni in merito ad eventuali candidature, soprattutto evitando accuratamente di offendere o denigrare i singoli candidati o i gruppi politici di appartenenza.

Ogni intervento offensivo sarà quanto prima rimosso ed eventualmente, su richiesta della persona che si ritiene offesa, segnalato alle Autorità competenti per eventuali provvedimenti di legge.

Confidando nella maturità e nel senso civico di tutti, auguro ai candidati un sincero in bocca al lupo e ai lettori del Blog una serena e produttiva discussione.

Anonimo ha detto...

non sono tutti....vi invito a correggere. Grazie

Fonzino comunale ha detto...

Nei candidati di S.Angelo avete dimenticato di conteggiare Giudo Cipriano elettoralmente sostenuto dalla maggior parte dei consiglieri comunali di S.Angelo

p.v. ha detto...

Io l'ho sentita questa cosa se davvero è così è proprio il massimo dell'ambiguità.
Quando ci chiamano santangiolesi falsi e cortesi dovremmo evitare di prendercela, si vede che abbiamo dei difetti genetici in questo paese. la gelosia e l'invidia è uno di questi.
I consigliari comunali poi, se non era per quel "signor" sindaco sarebbero rimasti tutti a consumare le pietre dela piazza facendo su e giù e il bello è che non l'hanno nemmeno capito e non sanno nemmeno essergli riconoscenti.

Anonimo ha detto...

Questo significa che politicamente non valiano niente...ancora meno di Rocca San Felice?

Anonimo ha detto...

ma quando mai significa solo che nel paese proprio coloro che ricoprono cariche politiche e istituzionali sono disposti a vendersi e a venderci al miglior offerente, bella coerenza e riconoscenza

????????? ha detto...

e noi dovremmo starci.....come tanti pecoroni????????????

anna ha detto...

Ma scusate abbiamo ben sei candidati di sant'angelo tra i quali il dottore sena che è un medico e un uomo molto ben voluto da tutti i suoi pazienti e stimato in paese.
Se a qualcuno non fosse gradito può orientarsi sul dottore Imbriano anche lui persona stimabile e attaccata al suo paese.
Non va bene nemmeno lui?
Allora c'è un classico della politica santangiolese MArio Del Goleto.
Gli a ltri personalmente non li considero nemmeno però ce n'è per tutti i gusti in ogni caso senza dover andare a votare per uno di rocca, senza nulla togliere a quel candidato.

Zi Peppo ra fore ha detto...

ae` angora natu cummendo buono pe lu candidato re de mita.

totore ha detto...

uoi zi pè ma si lu reputatone re nusco stace cu berluscona allora tutti quiddi che votene pè berluscona votene puru pe isso? allora imma vutà pe bassulino e pe lu pd re la sinnachessa nata vota? io nunn'eggio capito songo nu picca n'cunfusione a me me pare troppo nu casino, fosse pe me vutasse a lu nepote re rusinella mia che allimeno quillo me porta cu la machina a fa re nalisi cocche bbota e nun se piglia mai paato

Zi Peppo ra fore ha detto...

cumba` toto` la sindachessa stace angora pe vindinove e trenda rindo lu pd e passa puru edda cu de mita e se mettene cu perluscone.
Nui si probbeto vulimmu fa na cosa bbona imma vuta` probbeto per lu candidato re perluscone pecche` accussi nge mettimmo cu li kiu` forti.
po sa` cumm` e` quiddo de mito e` sempre nu capuzziello a perlusconi l` arrevutate re li cumbarieddi, che s`e`accoveto miezzo a la via roppo l` elezzioni re aprilo, nun nge` piacene e ngimma sta` accuorto perke` po`,tene` nu cunsigliero che vace condro lu capo, perluscone, nunn` e` buono.
po` nge` la face paa` cara a tuttu lu paeso pekke` nunn` arrivene ranari, arretardene le fatie e nui nge` la pigliammo a quiddu servizio.
statte buono cumba` toto`
stiteve buono tuttii

angela ha detto...

Zi pepp o è un amministratre comunale o almeno un simpatizzante accanito di quegli stessi amministratori che nel loro paese invece di unirsi al candidato locale fanno propaganda per quello di Rocca S Felice. Con tutto il rispetto se vi venisse in mente di passare da casa mia a fare propaganda non entrate vi caccerei fuori in malo modo. Io voto per il dottore Sena, sono soddisfatta e orgogliosa di poterlo fare e nei vostri panni mi vergognerei. Il partito dell'UDC fino a prova contraria è di CAsini forse l'unica posizione davvero equilibrata del panorama politico nazionale. De Mita lo rafforzerà con i propri voti al solo scopo, meritevolissimo, di mettere fuori definitivamente il deprecabilissimo PD. Il resto sono chiacchiere proprio come quelle che fate in Comune. Pensate ad approvare il bilancio che la scadenza è vicina e senza litigare perchè fate ridere gli altri paesi e piangere di umiliazione noi cittadini.

Per Sant'angelo ad ogni costo ha detto...

La questione non è votare per De Mita, Mastella, Casini o chiunque altro. Piuttosto si tratta di capire se i santangiolesi sono coscienti che il voto per gli altri candidati del collegio significa semplicemente sminuire ancora ulteriormente (ammesso che questo fosse ancora possibile) il peso politico di Sant'angelo. Questo è ben chiaro a chi ci amministra, solo che non gliene frega niente in quanto, non essendo riusciti ad amministrare ben hanno pensato di svendere il paese al fine di acquisire una posizione in qualsiasi partito senza sapere che, una volta "rubati" i voti di S.Angelo verranno comunque scaricati.... ed ancora una volta Sant'angelo è fuori.....

ZI Peppo ra fore ha detto...

Prima re tutto nun songo n` aministratoro comunalo.
secondo: iato a chi ve capisce
V` allamendati che l` amminisdrazione nunn` e` pe` niendi nova pekke` s`e` vennuta a de mita eppuro rabbresendandi re l`udc nun nge` ne so`in comuno.
nge` sta` de tutto pd pdl comunisti ma re lu partito re de mita nun nge` nisciuno allimeno fino a mo`.
de mita pe` mo`, signora angela, politicamente vale quanda a te a me
roppo l` elezzioni facimmo li cundi e verimmo quando pesa.
po` angela cu sei candidati re sangelo iati a pija` quiddo ke politicamende e` misso peggio re tutti.
po nun sembe e` buono tene` nu rabbresendande sandangiuleso a la provingia,basta penza` a l` urdimo k` immo avuto.
io so` pe sandangelo, de mito pe` tand` anni nge` le misso a quiddo servizio, e` sciveto pe nui le peggio ammenestraturi (pe se terra bruciata attuorno) e mo` voglio vere` ke bace prumettenne visto ke lu spedalo e` ghiuso(finanziaria 2007 pe lu 2008, urdimo rialo re de mita) e mbrendidori ke venene a mette fabbriche qua nun nge` ne so`.
Stiteve buono.

Sueva ha detto...

Chi e' il dottor SEna? E? parente di Mario SEna? Fatemi capire perche' non sono del vostro paese.

Anonimo ha detto...

Totore e ngiulino re lu fredane sono la stessa persona?

virtus ha detto...

Assolutamente no Sueva. Mario Sena è uno che ha lavorato sempre e soltanto per se stesso e per la politica di Nusco, Gaetano Sena, per noi amici Nino, è un medico sempre pronto a correre a destra e a sinistra appresso ad ogni banale influenza dei suoi pazienti, come i migliori medici di famiglia degli anni sessanta.
E' persona colta, coerente ed equilibrata e sicuramente non disposta a scendere ai bassi livelli di compromessi che tipicamente caraterizzano la politica irpina da 30 anni. Ovviamente la mia è una opinione, ragionata ma sempre una opinione. Saluti.

Anonimo ha detto...

una cosa e certa chi vuol bene a Sant'Angelo sono sempre quelli di fuori