Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

giovedì 27 marzo 2008

Comunicato Stampa / Franco Arminio

comunicato stampa

FRANCO ARMINIO / candidato al Senato per il PARTITO DEMOCRATICO

DIMISSIONI DIRETTORI EPT E ASL

Chiedo le dimissioni del Presidente dell'Ente per il turismo e mi si risponde che a Trieste c'è la bora. Non capisco. L'interessato o chi ne vuole prendere le difese è pregato di spiegare non a me ma agli irpini i risultati dell'azione svolta in questi anni dall'Ente sotto la direzione di Barile. Confermo si tratta di risultati pari a zero. Tutti dicono che bisogna cambiare musica, ma poi appena indichi qualche suonatore stonato ecco viene subito fuori il solito discorso per cui il problema è un altro, è sempre un altro.

Lo stesso discorso, ma assai più grave per le conseguenze per la vita delle persone è legato alla sanità Nell'Irpinia d'oriente ci sono due ospedali, ma se un cittadino ha un infarto, un ictus o un grave trauma come risponde il sistema sanitario? In questo caso è tutta una questione di tempo. Fare o non fare una cosa durante la prima ora spesso è questione di sopravvivenza, ma nel nostro caso la regola è l'indugio, il rinvio, l'inadeguatezza. Il cittadino chiama per un sospetto infarto e arriva un'ambulanza senza medico a bordo. Il paziente avrebbe bisogno immediatamente di un'angioplastica e invece lo si porta in gira con ambulanze sgangherate verso ospedali che possono solo rispedirlo altrove. So bene che chi si candida al senato non può limitarsi alla semplice indicazione del problema, che pure è un esercizio civico elementare, ma deve anche indicare la soluzione. Nel nostro caso, nel caso dell'Asl diretta da Giordano, la soluzione è chiedere l'immediata attivazione di tutto quello che manca per garantire a tutti i cittadini il minimo dei trattamenti previsti dal sistema sanitario nazionale. Non ci sono scuse: si deve e si può fare immediatamente. Il manager Giordano è un burocrate che pensa a risparmiare, ma sulla pelle dei cittadini: si è comprato la macchina di servizio ma manda in giro ambulanze indegne di una nazione europea. Basterebbe solo questo per chiederne le immediate dimissioni. Sappiamo bene che la sanità è un serbatoio di clientele e sappiamo anche a quale leader politico fa riferimento il signor Giordano. È ora di finirla: pensino a guarire le persone piuttosto che a sfruttare la debolezza delle persone a fini elettorali.

ITINERARI del LABORATORIO DEMOCRATICO

Prosegue il “viaggio elettorale” del Laboratorio Democratico guidato da Franco francoarminio.jpgArminio candidato del Partito Democratico al Senato - Campania.

Aggiornamento

Domenica 30 marzo a CALITRI, ore 18

con ENZO LUONGO, ALFONSO NANNARIELLO, LUIGI DI GUGLIELMO viaggio nel centro storico, visita dell’istituto d’arte e di palazzo zampaglione il laboratorio democratico discute del turismo inglese a calitri

Lunedì 31 marzo a PATERNOPOLI, ore 20

Appuntamento serale al “Nautilus” con il delegato PD Andrea Forgione, il Presidente del Circolo “M.L.King” Antonio Petruzzo, il Presidente della Cooperativa Sociale l’Arcobaleno di Eligio, Alvidio Zoena; ci saranno il Vice Sindaco Gianni Storti e gli Assessori Antonio Rauzzino e Annarita Colantuono

Mercoledì 2 aprile a CAPRIGLIA IRPINA, ore 18

con LUCA BATTISTA, visita alla ex-fornace di laterizi, una suggestiva astronave archeologica ma piena di problemi... amianto, aree in frana, degrado pesaggistico... sosta alla LOCANDA CARAFILIA (via san sebastiano)

altri incontri programmati

ad ATRIPALDA, IL SENSO DELL’IDENTITA' ALL'INTERNO DEL NUOVO PD visita al PALAZZO CARACCIOLO, scavi archeologici urbani, palazzo della dogana

ad AVELLINO, CENTRO SOCIALE SAMANTHA DELLA PORTA

pd irpino e rifiuti... CON RADIO RADICALE e LELLO SPAGNUOLO, COSMARI AV.1

ad ATERRANA, con MARIO PAGLIARO e il Comitato Antialluvione

a LIONI, con SALVATORE RUGGIERO, visita alla “Fornace” e sosta in un pub

a SANT’ANGELO DEI LOMBARDI, con ANGELO VERDEROSA

aggiornamenti e commenti sul sito del Laboratorio Democratico http://irpino.wordpress.com/

Nessun commento: