Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

sabato 4 luglio 2009

Italia: una ipocrisia senza confini



Quando al governo c'era Prodi, Berlusconi "piangeva" per le conseguenze, talvolta drammatiche, dei "respingimenti" contro gli immigrati; oggi che i respingimenti sono attuati dal governo di centrodestra Berlusconi non piange più, ma i leaders del PD, che con Prodi praticarono analoga soluzione, si esprimono in termini di condanna e ne fanno strumento di propaganda elettorale.
Ovviamente i sostenitori delle opposte fazioni si schierano con gli uni o con gli altri a seconda del momento politico, indipendentemente dal riflettere approfonditamente sul dramma dell'immigrazione .
Come si può, poi, domandarsi seriamente perchè gli italiani sono disaffezionati alla politica e come mai non vanno più a votare.
Abbiamo una classe politica fatta in gran parte di ipocriti e di incapaci e un seguito popolare, di persone troppo spesso senza cervello che non distinguono la militanza politica da una insensata tifoseria da stadio!
A chi mi dimostra che non è vero pago le vacanze .... a Otranto!
Minima Moralia

14 commenti:

Anonimo ha detto...

non mi sento italiano ma per fortuna o purtroppo lo sono diceva Gaber

Sammy ha detto...

Questo post conferma il critico atteggiamento di Minima Moralia e del blog verso la politica italiana.
La cosa che politicamente ci accomuna è il dubbio, pur riguardando gli avvenimenti da opposte posizioni.

grazie a dio sono italiano ha detto...

La vera vergogna è il servizio di Ballarò che fa cattiva informazione. Non dicono o fanno finta di non sapere che in libia si può entrare dai paesi dell'Africa senza permesso e perfino senza documenti, per cui i presunti detenuti sono senza dubbio dei soggetti che hanno commesso reati in Libia. L'UNCHR che in Italia è rappresentata da una persona il cui merito è solo quello di essere stata la figlia di un partigiano comunista, quindi probabilmente un assassino di Italiani nel 1945, che riceve lauti stipendi sottratti dalle nostre tasche, non è il migliore soggetto a poter parlare di queste cose. Come si sa in Italia c'è Berlusconi che impedisce di poter informare gli Italiani, però i giornalisti quando parlano ne sparano di cazzate e disinformazione

theprof ha detto...

Arrampicarsi sugli specchi è arte difficile e rischiosa "grazie a dio sono italiano".
Non puoi commentare solo quello che ti conviene.
E' innegabile che Berlusconi oggi difende ciò che un tempo biasimava e che il PD oggi critichi una posizione che in passato ha difeso.
Come ha scritto Moralia non fare l'ultràs della politica, dai una immagine decadente di te e degli italiani.

grazie a dio sono italiano ha detto...

Theprof, non hai capito nulla, e se tu sei un professore non voglio immaginare cosa sia il tuo bidello. Non mi interessa difendere Berlusconi, ci mancherebbe solo questo, ma neppure gli altri politici, che fanno solo il loro mestiere quello di campare sulle nostre spalle. Il mio attacco era contro i moralismi di una informazione che si lamenta ma poi non ha la giusta professionalità per parlarci dei fatti separati dalle opinioni, in sintesi una casta simile a quella dei parlamentari

theprof ha detto...

Esprimi opinioni prive di analisi e soprattutto non riesci a farlo senza offendere il tuo intelocutore, il che è sintomo di ignoranza oltre che di scarsa personalità.
Il mio bidello è effettivamente laureato in lettere classiche e spesso mi rivolgo a lui per dubbi e riflessioni sulla linga italiana.
Per quanto ti riguarda, calandomi sul terreno dell'offesa che ti è più congeniale, ti immagino come un dirigente statale o peggio, regionale, con la terza media, magari così fiero di essere italiano proprio perchè solo in Italia sono ravvisabili certe anomalie. Ci ho preso vero?

grazie a dio sono Italiano ha detto...

Se il tuo bidello è laureato e tu probabilmente non lo sei, sai la scuola sessantottina a cui credo tu appartenga ha molti prof che l'università l'hanno vista solo in fotografia, è più opportuno che vi scambiate i ruoli. Né dirigente statale e meno che mai regionale ma imprenditore di quell'industria privata Italiana che con la propria laboriosità e nonostante questa classe dirigente politica ha portato il nostro paese, grazie al MADE IN ITALY, ad essere uno dei paesi più ricchi del pianeta e il secondo in Europa per produzione manifatturiera. Per questo orgoglioso dell'essere italiano. Che anche il sabato mattina è impegnato a produrre ricchezza.

theprof ha detto...

Nel 68 avevo tre anni e di lauree ne ho due. Comunque già che sei lì a produrre ricchezza mentre noi ci diamo ai bagordi, cerca di impegnarti di più, l'andamento del PIL indica che ne produci pochina.
Se poi ti ricordassi anche di pagare le tasse e di dare lo straordinario ai dipendenti l'Italia intera ti sarebbe grata.
Viva l'Italia! Viva il Re!

grazie a dio sono italiano ha detto...

Non c'entra l'anagrafe, caro post sessantottino frustrato, si può nascere tra dieci anni e avere una mentalità fannullona come la tua. Ti dirò sei messo veramente male se con due lauree sei costretto a lavorare in una scuola così degradata come quella del nostro paese. Non studiare più fermati altrimenti fai lacarriera del gambero e alla terza laurea mi arretri al 1945 e non ci saranno più gli americani stavolta a salvarti. Tieniti il re e la monarchia, ne facciamo volentieri a meno. Ti ricordo che grazie alle tasse che paghiamo permettiamo ai fannulloni e ai parassiti di questo paese a vivere al di sopra dei loro mezzi.

theprof ha detto...

Seguirò il tuo consiglio.
Comunque tanta frustrazione non l'ho accumulata nella scuola del nostro piccolo paese, sono docente universitario e mi approprio di risorse statali ben oltre i miei fallaci meriti da post sessantottino.
Non credo opportuno alimentare ulteriormente un dibattito così sterile, anche perchè ho avuto modo di constatare che la tua presunzione è pari solo alla tua ignoranza, circostanza che rende vano ogni mio sforzo didattico nei tuoi confronti: insomma, un idiota ben felice di essere tale è persona difficile da rieducare in senso civico.
Mi arrendo, dunque, e ti saluto, comunque compiaciuto dall'aver potuto apprendere nel confronto con te la grandezza dei miei (troppi) limiti e delle mie (poche)virtù.

Grazie a Dio sono Italiano ha detto...

Bravo fai bene restatene a cuccia, adesso si capisce perchè l'università italiana, se è vero che ci insegni, è così rovinata, tra le peggiori d'Europa. Senza dubbio. Vogliamo dire come si diventa professori universitari? un'altra casta, forse la peggiore perche dovrebbe educare gli Italiani è spesso lo fa nel peggiore dei modi. Avresti fatto meglio a non rivelare il tuo presunto lavoro.

tomtom ha detto...

grazie a dio a te ti andava bene solo se quello faceva il camorrista o l'evasore fiscale come te, a sto punto s'è capito

grazie a dio ... ha detto...

Ma prof ti sei rincoglionito ti difendi da solo, cambiando l'user name, adesso si è capita la tua seconda laurea: in tomtomlogia

tomtom ha detto...

???