Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

martedì 8 marzo 2011

8 marzo .... Grazie!


Alle donne, quelle vere, che nel silenzioso impegno del loro agire quotidiano, da sempre, cambiano il mondo, migliorandolo un po'.

A tutte queste donne, un omaggio virtuale, meditato e sincero, con affetto, stima e riconoscenza.

GRAZIE!

3 commenti:

Sueva ha detto...

le donne quelle vere o non,non so come si possa fare tanta sostanziale differenza,non hanno bisogno di un giorno di festa a loro dedicata.Insomma niente festeggiamenti niente 8 Marzo e dintorni perche' tutto questo sa tanto di discriminazione, gradevolmente mascherata nel giallo di mimose e altri simboli scopertamente consumistici.Peccato che molte donne "vere o false" che siano non riescano ancora a rendersene conto!

Anonimo ha detto...

concordo con sueva, la festa bdelle donne mi sa tanto di quote rosa.

Minima Moralia ha detto...

Io sono d'accordo solo in parte.

Non ci sono feste inutili, ma certe feste vengono rese inutili dal senso e dal valore che si attribuisce all'evento da festeggiare.

A me fa piacere approfittare della ricorrenza dell'8 marzo, per esprimere gratitudine e sincera ammirazione per questa parte di umanità, in apparenza così fragile, eppure così tenace e coraggiosa, dalla quale tutti i giorni cerco di imparare qualcosa.

Non ha senso farlo solo l'8 marzo, è vero, ma considerato il grandissimo numero di idioti in circolazione è pur sempre meglio farlo per un solo giorno, piuttosto che mai.