Il terremoto avrebbe dovuto insegnare ad avvicinarsi di più, perchè tutti hanno vissuto lo stesso dolore (R.Venezia)
Non si può scavare, le macerie del cuore sono troppo pesanti (R.
G.)

domenica 13 settembre 2009

L'ignoranza può essere temporanea ... l'imbecillità è per sempre

Stiamo subendo una serie di attacchi a colpi di "spamming", da parte di qualche grosso imbecille al quale evidentemente da fastidio il nostro blog, sia pure in un momento in cui non vi è grande attività e partecipazione. Il tontolone invia anche 50 messaggi pubblicitari al giorno rendendo di fatto illegibile ogni altro contenuto: si stancherà!
Intanto, abbiamo sospeso la pubblicazione diretta di eventuali post e commenti, che saranno comunque riportati integralmente e senza alcuna revisione o censura, entro qualche ora dalla loro ricezione.
Presto l'attività del blog riprenderà come prima e più di prima, grazie a rinnovate energie, nuovi contributi e con una veste grafica diversa. Chi vuole in qualche modo offrire il suo apporto al nuovo corso del blog può scrivere a: xammy@live.it
Giunga a tutti un caro ed affettuoso saluto dallo staff di Nostrasantangelo e dal nostro piccolo amato paese :-)

7 commenti:

Anonimo ha detto...

piccolo amato e distrutto e non dal terremoto

Andrej ha detto...

Piangersi addosso non e' la soluzione migliore: avete scelto sempre per il peggio e guai a chi si permetteva di proporvi qualche novita'!I risultati sono sotto gli occhi di tutti e tutti continuano a lamentarsi e a ciarlare di politica da marciapiede Abbiamo imparato che a sant' angelo e' cosi'e chissa' se spenderemo qualche parola ancora in suo favore!Muoia Sansone con tutti i Filistei??? Peccato, ma forse sara' proprio cosi'.

ve pass'a tutti ha detto...

E Sant'Angelo si è fatta la sua ennesima ed inutile celebrazione solenne.
Senza nulla togliere alla valenza del nuovo cittadino onorario credo che sarebbe stato meglio pensare a cose più serie.
Cosa ci sia poi di onorevole nell'essere cittadino santangiolese, di una Sant'Angelo ridotta all'osso, senza più coraggio nè orgoglio, lo sa solo Dio.
Io vorrei chiedere asilo politico a Villamaina, così almeno mi rilasso alle terme, ma credo che i paesi vicini vedano i santangiolesi come una sorta di appestati contagiosi, quindi è capace che mi caccino via anche da lì

Anonimo ha detto...

se nun stai bbuono qua te ne puo' puru i, nisciuni te tene a forza

il professore ha detto...

Convegni e dibattiti, commemorazioni ed encomi più o meno sensati, sant'angelo volge lo sguardo ad orizzonti lontani, coltiva nobili ideali e mete ambite, mentre affoga in un mare di degrado, di inciviltà e di clientele, bella rinascita non c'è che dire.
Il bello è che c'è chi ha anche il coraggio di definirsi fiero e soddisfatto. Assurdo!

Anonimo ha detto...

fiero e soddisfatto di cosa?

Sammy ha detto...

Politici fieri e soddisfatti della loro incapacità evidente e cittadini fieri e soddisfatti della propria "realizzazione" personale e patrimoniale ottenuta grazie al clientelismo più sfacciato o della propria immeritata carriera, il tutto a discapito del paese dei suoi cittadini e dei suoi stessi figli che adesso si trovano a dover vivere in questa angosciosa realtà oppure ad andar via.
Non bisogna sostenere i politici ricattatori, possono mantenere gli impegni per uno ma promettono a cento alimentando illusioni e creando disperazione nei giovani.
Il futuro riparta dal lavoro dall'impegno e dalla qualità.
Non si deve lasciar calpestare ancora la propria dignità, oltretutto non ne vale la pena.
Hanno fatto credere di regalare ville e lavoro, ma il lavoro si sta perdendo nei meandri nell'inefficienza e le ville, in questa realtà degradata e cadente hanno ormai lo stesso valore di una baracca collocata altrove.
Continuare così è folle nemmeno i santangiolesi che di questo "tirare a campare" hanno fatto una filosofia di vita possono ignorarlo.
Sarebbe da suicidi sostenere ancora questa politica dell'inefficienza e della corruzione. Pensateci almeno!